Poison Centres Notification (PCN) – UE Step1

Home / News / Poison Centres Notification (PCN) – UE Step1

Ai sensi dell’allegato VIII del regolamento CLP, gli importatori e gli utenti a valle che immettono miscele pericolose sul mercato dell’UE devono fornire informazioni specifiche sulle loro miscele agli organismi designati. L’allegato specifica inoltre un formato armonizzato per le notifiche. Le informazioni contenute nelle notifiche saranno utilizzate dai centri antiveleni a fini di risposta sanitaria di emergenza in caso di incidenti che coinvolgono queste miscele.

Conoscere i propri obblighi

Per prepararsi, è necessario affrontare alcune considerazioni di base relative al proprio ruolo nel mercato.

Chi è coinvolto?

I titolari dei dazi ai sensi dell’articolo 45 sono definiti come importatori e utilizzatori a valle che immettono sul mercato miscele pericolose. In tutti i casi, l’obbligo spetta alla persona giuridica dell’UE, il che significa che un fornitore non UE della miscela non può sostituirsi ad un fornitore con base giuridica in UE.

È anche importante considerare che l’adempimento dell’obbligo di notifica è una condizione preliminare per l’immissione della miscela sul mercato – questo può essere importante nei casi in cui l’immissione sul mercato non viene eseguita dall’importatore o dall’utente a valle.
Ulteriori informazioni sui diversi attori della catena di approvvigionamento e sulle attività che portano agli obblighi di presentazione sono disponibili nelle linee guida sull’allegato VIII.

Per quali miscele si devono inviare informazioni?

L’obbligo si applica alle miscele immesse sul mercato classificate come pericolose per la salute umana o per rischi fisici.
Si noti che i prodotti biocidi e i prodotti fitosanitari rientrano in tale obbligo e che i requisiti di presentazione delle informazioni si applicano in aggiunta ad altri obblighi previsti dal regolamento sui prodotti biocidi e sui prodotti fitosanitari.

Quali miscele sono esentate?

L’obbligo di presentare informazioni non si applica alle miscele considerate pericolose solo per rischi di natura ambientale. Le miscele esentate dai requisiti di presentazione includono anche:
• radioattive
• soggette al controllo doganale
• utilizzate per ricerca e sviluppo scientifico
• medicinali e prodotti veterinari, prodotti cosmetici, dispositivi medici e alimenti e alimenti
• miscele classificate solo come gas sotto pressione ed esplosivi

Quando devo mettere a disposizione delle informazioni per i centri antiveleni in base alle nuove regole?

È necessario inviare le informazioni richieste, prima di inserire la miscela sul mercato, per tutti i “nuovi” prodotti non già notificati secondo le legislazioni nazionali. Le comunicazioni devono essere effettuate in formato armonizzato, in base alla relativa data di applicabilità.

La data di applicabilità dipende dal tipo di utilizzo, cioè dall’utente finale, della miscela:
• 1° gennaio 2021 per uso da parte dei consumatori (POSTICIPATO AL 1° gennaio 2021)
• 1° gennaio 2021 per uso professionale
• 1° gennaio 2024 per uso industriale.
Prima di tali date, le miscele possono essere soggette ai requisiti nazionali esistenti e le aziende che immettono sul mercato devono contattare l’organismo designato nel paese di interesse per ulteriori informazioni.
Per ulteriori informazioni, su come determinare il tipo di utilizzo della miscela e la relativa data di applicabilità e i requisiti di informazione, vedere lo Step 3.

E le mie notifiche esistenti?

Si può beneficiare di un periodo di transizione per tutte le miscele che sono state precedentemente notificate e che sono già sul mercato.

Tali notifiche rimarranno fino al 1° gennaio 2025 o fino a quando non saranno apportate modifiche al prodotto (ad esempio, modifiche alla composizione della miscela, alle proprietà tossicologiche o agli identificatori dei prodotti).

• Se il prodotto richiede una comunicazione al PCN a seguito di modifiche, deve essere effettuato nel nuovo formato armonizzato – notare le diverse date di applicabilità in base al tipo di utilizzo si applicano anche in questo caso.
• Se il prodotto rimane invariato fino al 1° gennaio 2025, a tale data è comunque necessario effettuare una nuova comunicazione al PCN in formato armonizzato, poiché non è prevista alcuna migrazione dei dati dai singoli database nazionali.
• Se il prodotto non è più disponibile prima della fine del periodo di transizione, non è necessario effettuare una nuova comunicazione.

Traduzione dal sito di ECHA

Scarica il testo completo: PCN Step 1
Altre informazioni utili: ufi_what_it_means_en

CLP